Come facilitare la comunicazione in azienda, Sabrina Migani

 

Molte problematiche riscontrate nei team sono legate alla comunicazione e spesso sono le dinamiche individuali a fare da freno.

Queste problematiche, per esempio, sono molto sentite in aziende a conduzione familiare dove il modo di relazionarsi tra familiari viene riportato nel lavoro quotidiano in azienda.

L’Analisi Transazionale, creata dallo psicologo Eric Berne (Canada, 1910-1970) è uno strumento ideale da utilizzare in questi casi.

Tra i suoi concetti di base vi è il Modello degli Stati dell’Io (GAB) che è utilissimo per comprendere come ci relazioniamo con le altre persone sul posto di lavoro.

Uno STATO DELL’IO è un insieme di comportamenti, pensieri ed emozioni e ci mostra come noi manifestiamo una parte della nostra personalità in un dato momento e quale utilizziamo nel relazionarci con gli altri.

Una persona ha bisogno dei tre Stati dell’Io:

dello STATO DELL’IO ADULTO per trovare le soluzioni dei problemi nel QUI E ORA in modo competente ed efficace. L’Adulto mostra pensieri, emozioni e comportamenti coerenti con ciò che sta vivendo in quel momento.

dello STATO DELL’IO GENITORE quando ha bisogno di regole e norme ma anche degli insegnamenti legati all’amore e all’accoglienza, portati dalle figure genitoriali. Mi trovo nel mio Stato “Genitore” quando mi comporto, sento o penso come facevano le mie figure genitoriali.

dello STATO DELL’IO BAMBINO per essere spontaneo, creativo, intuitivo. In questo Stato dell’Io la persona si comporta in modo simile a quando era bambino.

L’utilità di questa teoria, sta nel potere analizzare in quale Stato dell’Io ti trovi quando comunichi o ti relazioni con un’altra persona.

Se senti che la comunicazione non sta andando come vorresti, se alla fine dello “scambio” ti senti frustrato o scontento e capisci che qualcosa è andato “storto”, è probabile che né tu né l’altra persona abbiate utilizzato lo Stato dell’Io più “adeguato” all’obiettivo della comunicazione.

Ora non resta che metterti alla prova!

Lo Stato dell’Io Adulto è spesso il migliore per comunicare in modo competente ed efficace in situazioni lavorative.
Esercitarsi a capire in che Stato ci si trova in un determinato momento ci aiuta ad esprimerci diversamente per essere più efficaci.

Allenandoti, riuscirai sempre di più a riconoscere dove “sei”. Nella maggior parte delle relazioni lavorative, è quindi il tuo Stato dell’Io ADULTO che ti aiuterà maggiormente a risolvere conflitti, a essere più chiaro ed efficiente nella comunicazione.

Ricorda, quando sei nel tuo Stato dell’Io Adulto, analizzi con obiettività ciò che sta accadendo, con pieno rispetto dell’altro, per esempio senza pregiudizi o timori di fallire, considerando l’altra persona al tuo stesso identico livello, anche se è un tuo collaboratore.

Se desideri maggiori informazioni sull’ A.T. e a come applicarla in azienda, contattami!

Sabrina Migani

 

Forse ti interessa anche:

Chi sono veramente io

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

1
×
Salve,
Posso aiutarti?